pneumologia

Pneumologia ed Allerologia Respiratoria

studio radiologia professionale
Lo studio del Polmone si avvale di diverse metodiche d'indagine, a partire dall'esame obiettivo, effettuato dal Medico Pneumologo, la spirometria, l'RX Torace fino la TC del Torace ad alta risoluzione: tutte tecniche disponibili nel nostro studio.
 
Negli ultimi anni il mondo sta assistendo ad un notevole incremento delle malattie respiratorie ed in particolare quelle a carattere infiammatorio cronico. Si pensa che nel giro di pochi anni, la Broncopneumopatia cronica ostruttiva rappresenterà la 3^ causa di morte a livello mondiale.
Probabilmente il consumo di sigarette, l’aria che respiriamo e l’esposizione sempre più massiccia a sostanze allergizzanti, favorirà un sensibile incremento di malattie respiratorie come l’asma bronchiale e la BPCO.
 
L’asma bronchiale, un tempo definita come malattia dei giovani, è sempre più presente nelle fasce adulte, over 50, perché è ormai accertato che esistono differenti espressioni di malattia: l’asma dell’obeso, l’asma da stress, l’asma da sforzo fisico, l’asma post-menopausale, l’asma dell’anziano rappresentano solo alcune diverse espressioni fenotipiche della patologia. Una semplice visita specialistica pneumologica, con esami della funzionalità respiratoria possono facilmente smascherare questa malattia che, altrimenti, diventa di difficile diagnosi e trattamento. 
 
Anche la BPCO (acronimo di BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva), confusa spesso con la bronchite cronica e l’enfisema polmonare, rappresenta, invece, l’insieme di tutte le patologie respiratorie croniche a carattere infiammatorio ostruttivo che riconoscono nel fumo di sigaretta la prima causa di malattia. Spesso, viene definita come malattia dell’anziano, ma è molto frequente la comparsa delle prime manifestazioni under 50 anni.
 
La comparsa di fiato corto, tosse con o senza catarro prevalentemente mattutina, respiro rumoroso, oppressione al petto o sensazione di peso toracico, nascondono sovente questa malattia che presa in tempo può essere facilmente curata; nei casi più avanzati può portare all’insufficienza respiratoria e, quindi, alla cronicizzazione e alla necessità di dover usare l’ossigeno come terapia di base.
 
Le persone che hanno più di 40 anni, fumatori o ex-fumatori, in presenza di tosse, espettorazione, dispnea (o respiro corto), senso di oppressione toracica, devono assolutamente essere sottoposti a visita specialistica pneumologica per riconoscere precocemente una malattia respiratoria; la sola esecuzione di una radiografia del torace non può mai escludere malattie che possono essere solo riconosciute da uno pneumologo che ,con la sola esecuzione di una spirometria, può facilmente fare diagnosi veloce, ma soprattutto corretta, di patologia polmonare.
 
Perciò, se rispondi si a solo due delle seguenti domande, rivolgiti al tuo medico curante ed a uno specialista pnneumologo, che potrà consigliarti gli esami appropriati per diagnosticare in tempo una malattia, altrimenti invalidante e difficile da trattare se riconosciuta in ritardo:
Hai più di 40 anni?
Sei fumatore o ex fumatore?
Hai respiro corto?
Hai tosse con o senza catarro?
Hai senso di oppressione toracica?
Se hai risposto sì ad almeno una di queste domande chiedi una visita specialistica pneumologica.
Aiuta il tuo polmone a farti respirare.
 
Presso il nostro studio potrai effettuare:
 
 
- Visita Pneumologica
 
- Spirometria basale e Spirometria con test di reversibilità al Salbutamolo
 
- Polisonnografia;
 
- Ambulatorio delle Allergie Respiratorie con Esami allergologici
 
- Prick Test
 
- TC del Torace (HRTC) con e senza contrasto
 
Per i pazienti allergici, è possibile eseguire i Prick test per le allergie respiratorie ed allergie alimentari
 
Direttore del Dipartimento di Pneumologia è il Dott. Massimiliano Napolitano
Responsabili del Servizio di Medicina del Sonno sono i Dott. Napolitano, Dott. Traversa, Dott.ssa Ottaviani
Direttore del Dipartimento di Allergologia ed Immunologia Clinica è il Dott. Antonio Tiri
Share by: